Analisi e Commento dei Narada Bhakti Sutra

(CD Audio Mp3)

Autori:
  • Marco Ferrini
Tipologia: Seminari Esperienziali
Disponibilità: in stock
Anno: 2012
Durata: 17 ore e 27 minuti
Peso: 0,08 kg

Seminario esperienziale con Marco Ferrini tenuto a Marina di Pietrasanta (LU) dal 27 dicembre 2003 al 3 gennaio 2004

Prezzo speciale
€32,30
Prezzo
€34,00
Sconto:
5,00%

Formati Disponibili

Formato Prezzo WEB
Audio cd € 32,30 Vedi
Quantità:

Attraverso questi 84 sutra Narada muni, emblema stesso del Maestro spirituale e del grande innamorato di Dio, ci educa a raggiungere l'amore supremo, arricchirci di quel sentimento che ci permette di innalzare la qualità della nostra vita e fissare il buon umore per sempre.
Per tutti coloro che vogliono conoscere il sentiero della pura devozione e desidarano percorrerlo.


Estratto dal CD:
[...] SUTRA IV.
Yat: ciò, (la bhakti, l'Amore); labdhva: avendo ottenuto; puman: l’uomo; siddhah: perfetto; bhavati: diventa; triptah: soddisfatto

"Avendo ottenuto ciò l’uomo diventa perfetto immortale e soddisfatto."


    Questo sutra ci pone di fronte a una realtà che in un primo tempo risulta teorica, fuori da noi, ma attraverso la realizzazione spirituale questa realtà diventa nostra, diventa sperimentata; come spiegavo stamani sulla spiaggia ciò che è scienza, ciò che è scientifico non deve limitarsi solo a ciò che può essere dimostrato, percepito sul piano sensoriale. E’ una riduzione tremenda, terribile, è un’espressione talmente riduttiva della portata scientifica che è inaccettabile.
Nella tradizione la sperimentazione ha valore su tutte e due i piani, su quello soggettivo e su quello obbiettivo ovvero non è sufficiente per tutta la fenomenologia una sperimentazione di tipo sensoriale cioè oggettiva, perché ci sono innumerevoli fenomeni che non cadono sotto la percezione sensoriale, che sono troppo sottili. La fisica moderna ce ne ha dato una prova abbondante, che esiste tutta una categoria di fenomeni che sono oltre la portata dei mezzi fisici. Occorrono mezzi superiori. Alcune realtà vengono infatti dimostrate attraverso funzioni matematiche che non sono affatto funzioni matematiche.
Qui c’è una affermazione sicuramente molto forte, perché si dice che avendo ottenuto ciò (la Bhakti, l'Amore), l’uomo (puman), diventa perfetto (siddhah), immortale (amrita), e soddisfatto (triptah). Queste tre caratteristiche, queste tre qualità dell’uomo sono ottenute ottenendo la Bhakti.Amrita era riportato anche nel sutra precedente, dove si affermava che la bhakti è di natura immortale.[...]


[...] Dunque l'utilitá é porre tutto al servizio del Signore affinché si realizzi  quella vera impresa della forma umana che é la realizzazione spirituale, che é la perfezione spirituale. Senza porre l'utilitá come principio non si puó assolutamente procedere sulla via spirituale, come non si puó procedere da nessuna parte, non si puó procedere nell'apprendere un'arte, nell'apprendere una scienza, nell'apprendere una procedura liturgica, non si puó procedere in niente se non si pone l'utilitá come principio. Nella bhakti l'utilitá é la realizzazione spirituale. Non solo nostra, perché abbiamo giá spiegato che il bhakta é l'essere piú sociale di questo mondo. [Qualcuno potrebbe dire]: "Ma, io conosco un bhakta che non é tanto sociale." È perché quel bhakta deve fare molta strada, è un apprendista bhakta, ma il bhakta é sociale perché é colmo di compassione, ma come potrebbe una persona colma di compassione non essere sociale? Ci sarebbe una contraddizione gravissima. Ma questa contraddizione non c'é.[...]

  • Autori:Marco Ferrini
  • Disponibilità:in stock
  • Anno:2012
  • Durata:17 ore e 27 minuti
  • Peso:0,08 kg

Per inviare la tua recensione devi fare login

LOGIN

Oggetti correlati